News Dama

[1/1] GIOCO DELLA DAMA
Dama - Sito dedicato al gioco della dama italiana ed internazionale ricco di finali, partite, giocare a dama checkers, draughts, partite-di-dama,

[1/5] Corso dama

[2/5] Sfida di dama a Latina

[3/5] Ron King si conferma campione

[4/5] DAMA: grandi Emozioni dal campionato mondiale di dama inglese

[5/5] Pubblicato il libro "La mia Dama" di Paolo Faleo
[1/1] Benvenuto sul sito della Federazione Italiana Dama
Sito ufficiale della Federazione Italiana Dama con notizie, classifiche, gare, corsi online e tutto ciò che serve per imparare a giocare a dama

[1/5] Regolamento Organico FID approvato dalla Giunta Nazionale del CONI

[2/5] Iniziati test collaudo nuovo database e sito federale

[3/5] Campionati Italiani Individuali Assoluti e Giovanili di dama internazionale

[4/5] Prot. n. 508/2020 Indizione Assemblee Reg.li Atleti e Istruttori

[5/5] Classifica_4° Campionato Italiano Compositori per Corrispondenza 2020
[1/1] Home
Damasport - sito per gli appassionati di Dama italiana ed internazionale. Ricco di partite, finali,studi, posizioni,draughts,checkers

[1/5] Torneo di Dama 7 coppa citta di Brescia

[2/5] Dama internazionale: i Campioni a Latina

[3/5] Mirco De Grandis conquista Brescia

[4/5] Torneo di Dama 6 coppa citta di Brescia

[5/5] Raccolta Partite 2013 Dama Italiana

Chi e' online

 9 visitatori online

SOSTIENICI

Puoi sostenere il sito inviando del materiale damistico in formato word o pdf. Oppure contribuisci con un piccolo contributo che ci sarà utile per proseguire e potenziare tutte le attività. Grazie per il tuo gesto.. ------------------------------------

Importo: 

Un blog di tutte le sezioni senza immagini


Le Prese PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   

Art. 5 - Le prese

 5.1  La presa (o “mangiata”) consiste nello “scavalcare” diagonalmente ed eliminare dal gioco e dalla damiera uno o più pezzi avversari in sequenza.

 5.2  La mangiata è resa possibile quando esistono pezzi “in presa”. Un pezzo si dice in presa quando giunge a contatto con un pezzo avversario, dal quale possa essere catturato, avendo una casella libera dietro di sé, lungo la diagonale di contatto.

 5.3  Sono previste le seguenti modalità di presa:

 a)     una pedina prende (o “mangia”) solo in avanti;

b)     una pedina prende solo pedine e non dame;

c)     una dama prende sia avanti sia indietro;

d)     una dama prende sia pedine sia dame.

 

5.4  La presa di un solo pezzo avversario è detta "presa semplice”, la presa contemporanea di più pezzi è detta "presa multipla”.

 

5.5  Una presa, semplice o multipla, conta per una sola mossa giocata.

 

5.6  Quando una pedina si trova a contatto con una pedina avversaria in presa, scavalca diagonalmente la pedina avversaria ed occupa la prima casella libera dopo il salto.

 

Il pezzo avversario viene tolto dalla damiera.

Tale operazione costituisce una presa semplice di pedina.

 




 

 

 

 

5.7  Se, al termine dell’operazione precedente, la pedina prendente si trova nuovamente a contatto con una pedina avversaria in presa, continua il movimento, ripetendo l’operazione con un eventuale terzo pezzo in presa, ed occupa la prima casella libera che trova dopo l’ultimo pezzo mangiato. I pezzi avversari catturati vengono tolti dalla damiera seguendo l’ordine diretto o inverso di presa. Tale operazione costituisce una presa multipla di pedina.

 




 

 

5.8  Quando una dama si trova a contatto con un pezzo avversario in presa, pedina o dama, scavalca diagonalmente il pezzo avversario ed occupa la prima casella libera dopo il salto.

Il pezzo avversario viene tolto dalla damiera.

 




Tale operazione costituisce una presa semplice di dama.

 

 

5.9  Se al termine dell’operazione precedente la dama prendente si trova nuovamente a contatto con un pezzo avversario in presa, continua il movimento, ripetendo l’operazione con eventuali pezzi successivamente in presa, ed occupa la prima casella libera che trova dopo l’ultimo pezzo mangiato.

 




I pezzi avversari catturati vengono tolti dalla damiera seguendo l’ordine diretto o inverso di presa. Tale operazione costituisce una presa multipla di dama.

 

 

 

5.10        Una presa, semplice o multipla, deve essere chiaramente indicata, pezzo per pezzo, evidenziando con il pezzo prendente le caselle di salto e lasciandolo sulla casella terminale.    La mancanza di indicazione chiara di presa equivale ad una scorrettezza, che può essere rettificata a richiesta dell’avversario. La presa viene considerata ultimata dopo che i pezzi avversari mangiati sono stati tolti dalla damiera.

 

5.11        Lo spostamento di un pezzo, nel corso di una presa multipla, è considerato concluso quando il giocatore ha lasciato tale pezzo, durante o alla fine di questo spostamento.

 

5.12        I pezzi presi possono essere tolti dalla damiera solo dopo la completa esecuzione della presa, seguendo l’ordine diretto o inverso con cui essi sono stati catturati.

Il togliere pezzi fuori ordine equivale ad una scorrettezza che può essere rettificata a richiesta dell’avversario.

 

5.13        La raccolta dei pezzi dalla damiera viene considerata ultimata quando il giocatore ha tolto l’ultimo pezzo preso.

 

Art. 6 - Le regole di presa

 

6.1  La presa è obbligatoria.

 

6.2  La presa dei propri pezzi è proibita.

 

6.3  Nel corso di una presa è vietato passare sopra i propri pezzi.

 

6.4  Nel corso di una presa multipla è permesso passare varie volte su una stessa casella libera, ma è vietato passare più di una volta sopra uno stesso pezzo avversario.

 

6.5  Una pedina, giunta sulla base avversaria in seguito ad una presa, deve attendere la mossa successiva prima di operare come dama.

 

6.6  In caso di prese contemporanee, si deve prendere (o “mangiare”) con il pezzo che ha il maggior numero di pezzi avversari in presa.

 

 




 

 

 

6.7




A parità di numero di pezzi in presa si deve prendere con il pezzo di maggior valore (dama).

 

 

 

6.8  A parità di numero di pezzi in presa si devono prendere i pezzi di maggior valore (dame).

 




 

 

6.9  A parità di numero e di valore di pezzi in presa, si deve mangiare dalla parte dove, confrontando le sequenze di presa, si presentano prima i pezzi di maggior valore.

 

 

 

 

6.10   A parità di numero, di valore e di disposizione di pezzi in presa ed a parità di valore di pezzi prendenti, si può scegliere a piacere la presa.

 
Movimento dei pezzi PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   

Estratto dell'articolo 3 del regolamento del gioco della dama italiana

Art. 3 - Il movimento dei pezzi

 

3.1  Il gioco consiste nell’operare opportunamente sui pezzi disposti sulla damiera. I pezzi si suddividono in:

-        pedine: ;

-        dame: contrassegnate dalla sovrapposizione di due pedine di ugual colore.

 3.2  Le operazioni consentite ad ogni giocatore sono di due tipi:

a)     spostamento semplice di un proprio pezzo;

b)     spostamento di un proprio pezzo con cattura ed eliminazione dal piano di gioco di uno o più pezzi avversari. Tale operazione viene denominata presa (o “mangiata”)

 

3.3 Lo spostamento di un pezzo da una casella all’altra della damiera si dice “mossa” o “tratto”.

 3.4  Ai giocatori è consentito, alternativamente, di effettuare una mossa per volta.

La prima mossa è effettuata dal Bianco.

 3.5  Una mossa è considerata ultimata quando il giocatore ha lasciato il pezzo dopo lo spostamento.

Nel caso di una presa, la raccolta dei pezzi eliminati deve essere effettuata al termine della presa stessa, secondo le regole più avanti espresse.

 3.6  Sino a quando un pezzo toccato, o in fase di spostamento, non viene lasciato, lo si può portare in qualsiasi casella, purché ciò sia possibile.

3.7  Se un giocatore, a cui spetta muovere, tocca uno dei suoi pezzi giocabili, è obbligato a giocare tale pezzo.

 3.8  Se un giocatore, a cui spetta muovere, tocca alcuni suoi pezzi giocabili è obbligato a giocare il primo pezzo toccato.

3.9  Se un giocatore a cui spetta muovere desidera sistemare correttamente uno o più pezzi deve notificarlo distintamente all’avversario, prima di farlo, con la parola “accomodo” o analoga espressione.

In caso di mancata notifica si applicano gli artt. 3.7 e 3.8.

 3.10 Per il giocatore cui spetta muovere, il fatto di toccare o di sistemare correttamente uno o più pezzi non giocabili senza notificarlo nei modi suddetti all’avversario, è senza conseguenze dirette. Tuttavia questo modo di agire è considerato scorretto.

 3.11 Per il giocatore cui non spetta muovere, il fatto di toccare o di sistemare correttamente uno o più pezzi propri o dell’avversario è senza conseguenze dirette. Tuttavia questo modo di agire è considerato scorretto.

Se il fatto accade in particolare circostanze (es: conteggio mosse lampo per l’avversario o altro) l’arbitro può decidere di annullare il conteggio

e/o prendere altre decisioni ritenute idonee