Paolo Faleo Campione D'italia!!!!! Stampa
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Ultime Notizie
Scritto da administrator   

 

Paolo Faleo, 29 anni da compiere, leccese di nascita, trasferitosi ad  Aosta,   ha vinto il 71° Campionato Assoluto svoltosi ad Arta terme dal 12-al 18 novembre. Questa la nuda notizia di cronaca che deve integrarsi con una serie di commenti di necessario rilievo tecnico ed umano.

Image
Premazioni Di Faleo
CAMPIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!
Paolo Faleo Impegnato alla Damiera

 


19° turno 21-17, 12-16; 26-21  Ultimo turno di gioco , Faleo è ancora in testa con un punto di vantaggio  rispetto a Fero e De Grandis, e gli scontri di questo turno si prospettano  bollenti.  Faleo se la deve vedere con il maestro cagliaritano in cerca di riscatto per aver subito due sconfitte è alla caccia del 4 posto. Fero si confronta con il maestro toscano Cortese  che intende dimostrare (se servisse) a  pieno il suo valore.  De Grandis se la deve vedere con Maijnelli M. che insegue il 4 posto.

 Colpo di scena,  Faleo gioca a viso aperto, lotta fino in fondo ma il maestro cagliaritano lo fa rientrare in una delle “sue partite”, dove per lui non ci sono segreti e gli impone una dura sconfitta. Pertanto Faleo perde l’imbattibilità proprio all’ultimo turno e si ferma a 26 punti. Non ne approfittano  Fero che viene fermato sulla pari dal maestro toscano Cortese e De Grandis che pareggia con Maijnelli M . Pertanto troviamo 3 giocatori a pari punteggio 26 punti. Non si ripeteva dal 1988 a Prato e più indietro nel tempo nel 1984 a S. Margherita. Una conseguenza di tutta evidenza. Il livellamento delle forze in campo nonostante qualche riconosciuta assenza di rilievo.  Il quoziente favorisce FALEO, che meritatamente conquista il suo primo titolo assoluto precedendo Mario Fero, e Mirco De Grandis, al quale gli rimane la non magra consolazione di risultare l’unico imbattuto.

Gli altri incontri vedono vincitore  Manetti su Vestrini e Cibelli su Mancini tutti gli altri finiscono in parità.

Riposa Amodeo Giovanni

Image
Giovanni Amodeo

 


L’organizzazione è stata ottima. Prestigiosa la sede di gara, buona la sistemazione logistica dei partecipanti. Positiva la pubblicizzazione della manifestazione sui mass media e convinta la presenza delle autorità pubbliche locali. Motore efficiente di tutto Andrea Candoni, al cui personale impegno si debbono la piena riuscita della manifestazione in tutti i suoi aspetti, sostanziali e di contorno.