Dama, due titoli in un solo anno per i savonesi della damiera Stampa
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
Ultime Notizie
Scritto da administrator   

Dama, secondo scudetto
per i savonesi della scacchiera

 (Fonte il secolo XIX)


Vittoria con Franco Canepa, Daniele Bertè, Roberto Tovagliaro e Lorenzo Bonifacino

Il 2008 si è rivelato un anno magico per il CD Savonese. Dopo la vittoria nel campionato italiano a squadre di dama internazionale (dama a cento caselle), conquistata nel giugno scorso a Poggio Imperiale, il circolo ligure conquista anche il titolo di campione d’Italia nella tradizionale dama italiana a 64 caselle. Il torneo si è svolto dal 28 al 30 novembre ad Arta Terme (UD), nel centro della Carnia, in un suggestivo paesaggio innevato.

Questa volta, però, il CD Savonese non era tra i favoriti e, per tale motivo, l’impresa appare sorprendente. Fortunata è stata anche la scelta della formazione, con in prima damiera Franco Canepa, il meno accreditato del gruppo, in seconda Daniele Bertè, in terza Roberto Tovagliaro ed in quarta Lorenzo Bonifacino. I savonesi partono bene, ma al secondo turno perdono di misura l’incontro con i cugini di La Spezia, fortissima compagine, candidata al titolo, quindi pareggiano con Piombino, la formazione più accreditata del torneo, e da quel momento iniziano una corsa inarrestabile verso il titolo, vincendo tutti i restanti incontri, anche se, quasi sempre, di misura.

L’eroe del torneo è stato, alla fine, Franco Canepa che, dopo un inizio sfortunato ha realizzato una grande impresa, battendo, nell’ultima partita, il Grande Maestro Mirco De Grandis, capitano della squadra di Venezia, altra quotatissima formazione; il pareggio di tutti gli altri compagni ha consentito di aggiudicarsi l’incontro decisivo per l’assegnazione del titolo. Il CD Savonese vince, quindi, per distacco, davanti alla formazione di La Spezia ed a quella di Piombino.